content top
Il metodo di scelta con due dita

Il metodo di scelta con due dita

Il metodo di scelta con due dita, è un classico metodo chinesiologico un po’ più “spartano” rispetto ai classici metodi chinesiologici applicati dai terapeuti; ma non per questo meno efficace anzi direi molto intuitivo e di facile applicazione.

Lo trovo infatti molto interessante perchè a differenza degli altri metodi chinesiologici che richiedono comunque sempre l’intervento di un terapeuta, nel caso del metodo con le due dita, lo stesso può esser applicato in autodiagnosi.

Specifico meglio: è necessaria la presenza di un’altra persona senza però che la stessa debba necessariamente avere le conoscenze di un terapeuta.

Può infatti essere un amico, un’amica, un genitore, ecc. ecc. senza specifiche conoscenze in materia.

Se vuoi saperne di più in merito a come utilizzare tale metodo per la corretta scelta dei fiori di Bach per te appropriati ti invito ad iscriverti alla newsletter inserendo la tua mail, nome (il cognome non è necessario!) nel menu qui a destra o inviando un commento a questo post oppure un messaggio di posta a info@testfioridibach.it chiedendo espressamente di essere iscritto alla newsletter periodica.

Puoi inoltre scaricarti da subito lo special report gratuito “come scegliere i Fiori di Bach in maniera certa ed autonoma” accedendo da questa pagina.

Se vuoi invece accedere all’area del “training online” per imparare a scegliere in maniera autonoma e certa i Fiori di Bach per Te approrpiati clicca qui.

 

Ti aspetto. A presto!

 Matteo Pasqualini


9 Responses to “Il metodo di scelta con due dita”

  1. caterina ha detto:

    Ciao, sarei interessata a saperne di piu’ riguardo il metodo di chinesiologia delle due dita per la scelta dei fiori di bach.
    Fiduciosa di avere una vostra esauriente risposta vi porgo i miei ringraziamenti.
    Caterina

  2. admin ha detto:

    Ciao Caterina.

    Presto ti informeremo sulle novità di “Test Fiori di Bach” e con esse troverai anche quanto stai cercando come approfondimento tuo personale.

    Per non perdere tutte le novità ti consigliamo sin d’ora di iscriverti alla nostra newsletter, qui dal box a lato.

    A presto!

  3. violeta petrescu ha detto:

    vorrei aiutare mio marito …sta male per la perdita del suo padre …mi piacerebbe saper che fiori dargli …grazie

  4. Matteo ha detto:

    Ciao.

    Scusa per l’enorme ritardo con il quale ti rispondo.

    Mi addolora leggere queste tue poche righe.
    E’ un esperienza molto dolorosa che ho vissuto non molto tempo fa sulla mia pelle.

    E’ un qualcosa che ti lascia molto segnato soprattutto se non “consumiamo” velocemente quel misto di emozione dolorosa e sentimento che ci pervade in quelle circostanze.
    Il pianto è al proposito un’ottima valvola di sfogo. Anche per un Uomo . . .

    Se non viviamo fino in fondo l’esperienza dolorosa per il venire meno di una persona che amiamo, rischiamo di trascinare le conseguenze emotive per lungo tempo.

    Ciascuno di noi vive comunque il dolore in maniera soggettiva per cui questo è solo un mio personale modo di trasferirti la mia esperienza in tal senso.

    Purtroppo non mi è facile indicarti i fiori di Bach corretti per lo stato emotivo che vive tuo Marito in questo momento.

    Questo in quanto ciascuno di noi reagisce in maniera differente al dolore e quindi anche il rimedio appropriato può essere differente.

    Usualmente si somministra Star of Bethlehem e in abbinamento anche il rescue remedy.
    Ma andrebbe condotta una verifica per esempio con test kinesiologico e/o vibrazionale.

    Nel nostro blog offriamo, al momento solo il nostro corso online per apprendere a scegliere personalmente i fiori di Bach, oltre a tutta una serie di informazioni aperte e usufruibili da tutti.

    Ma non consulti online.

    Se lo faremo in futuro ti avvertirò prontamente.

    Resto a disposizione nel caso necessitassi di ulteriori informazioni e ti mando un abbraccio che risolva presto tutto.

    Matteo

  5. rita ha detto:

    Ciao Matteo,
    sto per acquistare il tuo corso.
    Vorrei capire se il tuo metodo frequenziale può essere applicato anche alle acque mariane e vibrazionali, dato che anche qui è fondamentale la frequenza.
    Grazie!
    Rita

  6. Matteo ha detto:

    La risposta è si perché tutto è frequenza e l’acqua contenuta in boccetta, importando il timbro vibrazionale di ogni essenza naturale, ben si presta ad esser testata. L’unico avvertimento è: ELIMINARE LA MENTE NEL MOMENTO DELLA SCELTA altrimenti la vibrazione non viene sentita.
    Ma sinceramente durante alcuni coaching diretti ho visto persone che iniziavano a sentire come una frequenza entrasse in loro e rispetto alla quale ne sentivano l’estremo bisogno di assumerla, molto molto velocemente. Ora queste persone scelgono i fiori per se stesse o per chi lo chiede loro solo ed unicamente ascoltando la risonanza in loro della vibrazione del fiore.

    Per il resto ti ho risposto privatamente.

    ciao
    Matteo

  7. niccolò ha detto:

    Ciao,
    Vorrei sapere qualcosa di più sul metodo di scelta con due dita. Come funziona? Come è possibile apprenderlo?
    Grazie!
    Niccolò Devdasi

  8. Monica ha detto:

    Ciao, mi sono appena iscritta alla vs. news. sono un operatrice craniosacrale e mi piacerebbe imparare a fare il test per poter aiutare in modo più completo chi me lo richiede. Mi potete aiutare mandandomi via mail come e dove lo posso imparare? grazie

  9. Matteo ha detto:

    Ciao Monica. Offriamo un corso a questo proposito dove spieghiamo nel dettaglio anche con l’ausilio di video questo come altri metodi di scelta. Lo puoi acquistare accedendo da questo link che ti riporto: http://www.testfioridibach.it/come-scegliere-i-fiori-di-bach.html . Se hai bisogno di informaizoni siamo qui. Matteo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.