content top
Ipotiroidismo e fiori di Bach

Ipotiroidismo e fiori di Bach

La tiroide è una ghiandola endocrina (cioè a secrezione interna) la cui forma ricorda vagamente una farfalla.

E’ costituita da due lobi posizionati nella parte antero-inferiore del collo ai lati della trachea e uniti fra di  loro da un istmo. E’ deputata a fornire specifici ormoni quali  la tiroxina (T 4), la triiodotironina (T 3) e la calcitonina

Questa ghiandola svolge un ruolo fondamentale in diverse funzioni fisiologiche, infatti non solo è in grado di regolare il metabolismo ma interviene anche in molti processi, quali ad esempio, lo sviluppo del sistema nervoso centrale e degli organi, la regolazione del ritmo cardiaco, della pressione sanguigna, del colesterolo e persino del peso corporeo. Senza dimenticare che risulta fondamentale il suo ruolo nella definizione dei parametri dell’acutezza mentale.

A volte può succedere che questo mirabile meccanismo della natura possa risultare troppo “efficiente” o poco “produttivo”: ecco che in questi casi si ha ipertiroidismo o ipotiroidismo.

Oggi parliamo di ipotiroidismo.

Nell’ipotiroidismo si ha una scarsa produzione di ormoni tiroidei, con conseguente rallentamento del metabolismo: in tal caso potremmo accusare un ritmo cardiaco lento, una circolazione sanguigna inefficiente che ci porterà ad avere le estremità delle mani e dei piedi fredde, ci potremmo sentire stanchi e deboli.

Secondo il principio traspersonale di Orozco  l’ipotiroidismo rappresenta una forma di rigidità, una rinuncia alla lotta.

Come abbiamo visto la tiroide ha la sua sede nel collo, e pertanto simbolicamente rappresenta il collegamento tra il corpo mentale e quello fisico.

All’altezza della gola, ritroviamo il chakra della comunicazione, la grande porta attraverso la quale “esteriorizziamo” i nostri sentimenti e  “ingoiamo” sentimenti esterni: tutte manifestazioni energetiche  legate al negare o accettare la realtà che ci circonda e la sua relativa metabolizzazione.

Questa importante ghiandola, quindi,  risulta essere la manifestazione della nostra capacità di esprimerci.

I problemi che possono sorgere a carico della tiroide rappresentano la somatizzazione di un disagio in una persona che non riesce ad esprimere liberamente i propri bisogni.

Ecco che ci ritroviamo allora con la necessità di affermarsi e prevalere, o viceversa, di manifestare una tendenza a volersi sentire dominati. Anche sensi di inferiorità o di colpa, sentimenti di gelosie eccessive, scoraggiamento, rancore represso rappresentano  disarmonie che con il passare del tempo potrebbero essere la causa scatenante di questo disturbo fisico.

Come possiamo aiutare questi blocchi energetici a sciogliersi e liberare la nostra energia affinchè possa tornare a circolare in modo equilibrato e armonico?

Iniziamo con l’intraprendere un percorso consapevole al fine di incontrare, metabolizzare e lasciar andare i nostri disagi più profondi.

Facciamo qualche piccola e semplice domanda a noi stessi e ascoltiamo le nostre stesse risposte:

– Provo rancore verso qualcosa o qualcuno?

– Ho un senso di colpa nascosto, mai rivelato?

– Mi sento scoraggiato o incompreso?

– Penso che non riuscirò mai a raggiungere l’obiettivo prefissato nonostante il forte impegno messo?

– Non riesco a manifestare sentimenti e pensieri all’esterno?

 

Se ci ritroviamo in questo semplice test…. lasciamo che i fiori di Bach ci diano una mano:

Olive                    Il fiore della Rigenerazione
“In me affluisce l’energia universale”

Rock Water    Il fiore dell’Indulgenza
“Mi immergo nelle fresche acque della pura sorgente per trasmutare
la mia rigidità in gioia e flessibilità”

Gentian          Il fiore della Fede
“Le avversità sono occasioni per imparare, credo nel successo finale”

Gorse             Il fiore della Speranza
“Ogni giorno una nuova possibilità bussa alla mia porta”

Pine               Il fiore dell’Accettazione di Sé
“Libero la mia mente da sensi di colpa e rimorsi poiché amo e
perdono me stesso e il mio prossimo”

tiroide fiori bach

Chestnut Bud  Il fiore dell’Apprendimento
”Dall’esperienza passata ho tratto grandi insegnamenti e così adesso
sono in grado di scrivere una nuova pagina”

 

Questa miscela è in grado di trasmutare la rigidità, la resa, l’apatia in flessibilità, coraggio, determinazione.

Ed ecco anche un pizzico di ottimismo e la gradevole sensazione di comunicare finalmente nel modo giusto i propri pensieri e le proprie emozioni, scoprendo così il nuovo sapore che ci può riservare la vita.

Per l’utilizzo si consiglia di assumere una pipetta sotto la lingua al mattino e una alla sera prima di dormire ed a pranzo, 20 minuti prima di mangiare, si potranno assumere ulteriori due gocce in mezzo bicchiere d’acqua per portare le vibrazioni di tali fiori anche sul piano eterico, oltre che fisico.

12 Responses to “Ipotiroidismo e fiori di Bach”

  1. ines ha detto:

    salve, ma dovrei farmi preparare un infuso con questi fiori o basta ch io compri in erboristeria fiori di bach?

  2. Tiziana ha detto:

    Cara Ines, basta portare l’elenco dei fiori in farmacia: penseranno loro a prepararteli. Probabilmente ti chiederanno se li desideri in acqua o in brandy. Se non hai particolari problemi, scegli la preparazione con il brandy: si tratta solo di alcune gocce che permetteranno ai fiori di conservarsi meglio per tutto il tempo in cui li assumerai.

    Quando avrai finito la boccetta, se vorrai, potrai scrivermi per verificarne insieme i primi effetti.

    Tiziana
    petalidiluce@hotmail.com

  3. silvia ha detto:

    Salve caro Matteo grazie di importante consiglio ,ma io ti chiedo che sei un gentiluomo ,persone quale sono operate di tiroide va bene questa miscela grazie

  4. Tiziana ha detto:

    Salve Silvia
    sì certo, va bene anche per chi è stato operato, anche perchè in ogni caso i fiori vanno a lavorare in profondità, su quei disagi “energetici” che hanno portato a tale situazione.

  5. Chiara ha detto:

    Buongiorno,
    ho appena letto l’articolo e i post correlati.
    Ho capito bene,per miscela si intende che i 5 fiori vengano preparati in un unico flacone?
    Se è così…corro subito 🙂 i fiori di Bach mi hanno aiutata in diverse fasi della mia vita, e spero lo facciano anche in questa.
    Per quanto tempo bisogna assumere la miscela?

    grazie

  6. Tiziana Cecchini ha detto:

    Buonasera Chiara
    Sì ha capito perfettamente 🙂
    Per miscela si intende una soluzione preparata con tutti e 5 fiori elencati.

    Come probabilmente saprà, la tiroide è legata al nostro 5° chakra, ossia al nostro centro energetico della comunicazione.
    Quando, per vari motivi, facciamo fatica a comunicare i nostri stati d’animo, non riusciamo a metabolizzare la realtà che ci circonda, non riusciamo o non possiamo dire ciò che veramente pensiamo o sentiamo, “ingoiamo” spesso situazioni “pesanti”.
    Queste situazioni, con il tempo, possono far sì che si accumulini dei conflitti interiori che andiamo poi a somatizzare in disagi fisici.

    I fiori di Bach vanno proprio a lavorare su questi conflitti e, dando un valido supporto ai nostri centri energetici in disequilibrio, ci aiutano a superarli nel miglior modo possibile.

    Tornando ala sua domanda, mi può dire per cortesia se assume già qualche farmaco per la tiroide tipo Eutirox o similare?

    In questo caso non deve assolutamente interrompere l’assunzione del farmaco ma può tranquillamente integrarlo con i Fiori di Bach, in quanto non hanno nessuna controindicazione nè vanno ad interferrire con l’effetto del farmaco.

    Per il tempo di assunzione le potrò essere più precisa se mi farà sapere che tipo di farmaco assume e ogni quanto effettua il controllo.

    Grazie a lei e in bocca al lupo.

    Tiziana
    Naturopata Olistica
    Pagina FB “Petali di Luce”
    petalidiluce@hotmail.com

  7. Chiara ha detto:

    Buongiorno Tiziana,
    ho iniziato ad assumere Tirosint 50 da 2 giorni!!! prima compressa ieri mattina.
    Dopo un controllo di routine a dicembre ho scoperto di avere un ipotiroidismo subclinico lieve; nel giro di un mese ho visto il mio TSH salire e devo dire che questa notizia mi ha un po’ turbata.
    Insomma, sono un soggetto sano, non ho mai avuto problemi di salute rilevanti (a differenza delle mie sorelle che invece ne hanno) e dato che nel corso della mia vita mi sono aiutata con i Fiori, ho pensato che anche in questo caso potessero essermi di sostegno,soprattutto a livello morale, perchè se devo essere sincera,questa “debolezza” mi ha buttata un po’ giù.
    Perciò cerca cerca, mi sono imbattuta su questo sito 🙂
    La mia endocrinologa mi ha dato da fare il prossimo esame del sangue tra 40gg e subito dopo il controllo con lei, diciamo per per i primi di aprile dovremmo vedere come va.
    Ho letto del 5° chakra e sono rimasta molto molto colpita.
    Sarei molto lieta se potesse darmi qualche consiglio in più sul come affrontare questo disagio momentaneo.
    grazie

    Ch.

  8. Tiziana Cecchini ha detto:

    Buonasera Chiara

    L’ipotiroidismo purtroppo si sta diffondendo notevolmente in questi ultimi anni e le ragioni possono essere molteplici: fattori ambientali, genetici, di familiarietà e così via.

    Da un punto di vista energetico, come le accennavo in precedenza, un forte disagio emozionale, può generare la somatizzazione del conflitto in parti specifiche del corpo.

    Dal punto di vista medico, essendo la tiroide una ghiandola fondamentale nella regolazione ormonale, un funzionamneto poco efficiente può condurre ad una serie di sintomi decisamente poco piacevoli.

    Quindi capisco perfettamente che questo disturbo la stia “buttando un po’ giù”, ma…..

    Sappiamo bene che curare il corpo non basta, poichè in contemporanea dobbiamo curare anche “lo spirito” affinchè qualsiasi terapia sia efficace e duratura.

    Innanzi tutto non pensi mai di essere… ammalata. Perchè non lo è. Può convivere perfettamente con questa situazione accettandola e non contrastandola.

    Ciò che possiamo fare è sicuramente lavorare su più fronti: pian piano armonizzare la causa energetica, ovvero il conflitto che può aver scatenato l’effetto fisico, utilizzare la soluzione di Fiori a lei più adeguata e… fare attività fisica il più possibile.

    L’esercizio fisico l’aiuterà ad attivare il metabolismo. Non occorre diventare degli atleti olimpionici 🙂 basterà essere solo un po’ più … dinamici.

    Ed ecco anche piccoli accorgimenti sull’alimentazione:

    alcuni alimenti infatti, sono in grado di stimolare la funzione tiroidea come carote, asparagi, olio di oliva, cipolle, pollo, tacchino, pesce e carne rossa magra.

    E’ utile evitare invece tutti i prodotti di soia, rape, caffè, fumo e bevande alcoliche.

    E adesso torniamo ai Fiori consigliati.

    Continui la somministrazione fino al prossimo controllo, poi, in base al risultato degli esami, vedremo come procedere, anche perchè le soluzioni vanno personalizzate in base ai risultati conseguiti.

    Se lo desidera può scrivermi in privato a questa mail info@petalidiluce.it

    Buon proseguimento!

    Tiziana

  9. Chiara ha detto:

    grazie 1000 per i consigli,
    ci aggiorniamo al prossimo controllo, non mancherò di farle sapere come va.

    Chiara

  10. Tiziana Cecchini ha detto:

    Buonasera Chiara

    allora al prossimo aggiornamento!

    🙂

    Tiziana

  11. valeria ha detto:

    Salve, il medico mi ha diagnosticato il basedow (iperrtiroidismo autoimmune), mi ha prescritto una terapia farmacologica a base di tapazole (iodio radioattivo) alquanto devastante. Ho letto diversi rimedi con i fiori di bach e vorrei provare, solo che c’è più materiale per l’ipotiroidismo, ma niente di così dettagliato per il basedow, potreste aiutarmi? Grazie

  12. Penelope ha detto:

    Anch’io come Valeria ho ricevuto la diagnosi di Basedow.sono ormai diversi anni che gestisco questa malattia. Vorrei ricordare a tutti i medici che l IPER troidsmo è diverso dalla IPO tiroidismo, sebbene abbiano sintomi simili, richiedono cure, regimi alimentari,e rimedi diversi. Penso che anche coi fiori di Bach ci possano essere rimedi diversi, che poi variano di caso in caso. Attendiamo suoi suggerimenti Dottoressa su quali rimedi usare con IPER tiroidismo
    Grazie

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *