content top
Aspen – Paure di natura sconosciuta

Aspen – Paure di natura sconosciuta

Vorrei parlarvi di Aspen, perché questo fiore è molto usato per i bambini, quando hanno delle vaghe paura senza spiegazioni. Non vogliono stare soli, hanno paura ad andare a letto, buio, fantasmi ecc.

È molto usato anche per gli adulti,  specie in questi periodi di crisi economica.

DESCRIZIONE DEL DR. BACH:

“Per quelle vaghe paure sconosciute per le quali non c’è nessuna spiegazione, nessuna giustificazione. Il paziente può essere terrorizzato da qualcosa di tremendo che secondo lui, sta per accadergli, ma che egli non riesce a definire. Queste paure imprecisate e inspiegabili possono ossessionarlo sia di notte che di giorno. Chi ne soffre ha spesso timore di raccontare la propria pena agli altri.”

E.BACH

“Sento che sta per accadere qualcosa……..ho un presentimento”

Il caratteristico tremolio delle foglie hanno sempre dato adito a leggende intorno a questo albero.  Si racconta circa l’incontro fatto con Gesù mentre portava la croce, in seguito al quale l’albero cominciò a tremare per l’emozione.

 Questo rimedio conserva un grosso legame con la morte, l’aldilà, le dimensioni non visibili. Infatti la personalità Aspen è vicina a questi segni , lo si riconosce anche dalla sua postura apprensiva e “tremante”, nell’ascolto dalla sua percezione di segni sottili e  non visibili, la paura del soprannaturale.

I segni della personalità Aspen sono: le spalle un po’ alte a mo’ di difesa , la testa un poco incassata, l’andatura incerta. Le mani sono sempre fredde/sudate e un poco tremanti. Stringe la mano con la punta delle dita. La voce è guardinga e bassa, l’espressione del viso sensibile. Le è difficile parlare della sua ansia anche perché poco razionale: inquietudini di qualcosa che sta per accadere da un momento all’altro.

Si usa definire le paure di Aspen come sconosciute, per differenziarle da Mimulus. La paura di aspen non è legata al quotidiano, ma a livelli più sottili: la paura del futuro, del buio, dei fantasmi, dei disastri, del terremoto, delle rapine, degli insetti, di strane figure percepibili nella notte, della morte. LA PAURA DELLA PAURA. E’ uno stato d’animo che quando non evolve in panico acuto, si mantiene a livello medio di apprensione causando dispnea, senso di oppressione, nodo allo stomaco, brividi, pelle d’oca, gola che si stringe. Aspen è spesso una persona sensitiva, il plesso solare è sempre aperto e recettivo a tutto ciò che le sta intorno, il problema è che è così aperto che non sa filtrare, e soprattutto non sa difendersi. Non a caso questo paziente ha spesso gastriti, nausea, mancanze di appetito, sensazione di blocco allo stomaco.

Il rimedio cui molte volte viene associato nella pratica quotidiana è Rock Rose: il presagio, specie quando si avvera o quando è notte, evolve facilmente in vere e proprie crisi di panico.

E’ incredibile come i disturbi si attenuino in breve tempo e il paziente esprima in positivo le sue qualità.

Aspen può essere  anche un buon rimedio per aiutare il paziente nel momento dell’agonia, accettando senza paura il passaggio a un’altra dimensione.

Per qualunque informazione non esitate a contattarmi, sono sempre a disposizione.

********************

Pinuccia Cerianipinuccia-ceriani
tel: 3487276880
mail: pinucciaceriani@libero.it
FB: pinuccia.ceriani

Sono naturopata diploamata a RIZA psicosomatica di Milano. (3 anni * 1 di perfezionamento presso Università Medicina di Milano)
Master in erboristeria su due livelli a Milano c/o RIZA
Floriterapia su tre livelli col Prof. Ricardo Orozco.
Insegnante di Massaggio Infantile diploma conseguito c/o AIMI – a Milano.
Infermiera e Volontaria CRI.

2 Responses to “Aspen – Paure di natura sconosciuta”

  1. amila ha detto:

    Salve, da poco ho iniziato ad assumere i fdb.a causa di un furto ho assunto recovery e ho notato che dopo poco tempo mi sono rasserenata e ho potuto dormire.ho preso poi star of bethelem e ho cominciato a fare strani sogni, ad esempio ho riabbracciato in sogno una persona cara che molti anni fa avevo perso e ho provato un senso di felicità e serenità.premetto che in 25 anni non l’avevo mai visto in sogno,forse a causa dello shock devastante che la sua morte mi provocò allora.un‘altra notte ho rivissuto un altro evento traumatico e nel sogno piansi molto, ma tuttavia la sensazione predominante era l’accettazione di ciò che era avvenuto.in generale mi addormentavo con una sensazione di serenità.di giorno avvertivo a volte ansia e agitazione, sensazioni che provavo in un particolare periodo della mia vita, a volte ho preso contemporaneamente il recovery al bisogno.altre volte , sempre cdurante l’assunzione di star of b.,mi sono sentita frastornata, intontita, confusa.contemporaneamente somministravo a mio figlio aspen e star of b.,per la paura del buio ,dei mostri e le diffocolta’ a dormire:dopo un paio di settimane il bambino si addormentava senza difficolta’anche se aveva ancora paura di restare da solo.premetto che ho provato a prendere anch’io aspen insieme a star inizialmente ma l’effetto non era lo stesso , quindi ho pensato di assumerli separatamente.quando ho terminato la prima boccetta di star, che condividevo con mio figlio,in circa due settimane, ho cominciato ad assumere aspen:effetti devastanti.dopo tre giorni crisi di rabbia contro il mio compagno con sensazioni di angoscia e nervosismo,a volte al momento di dover prendere una decisione o di vestirmi per uscire (non mi andava)mi bloccavo e restavo come imbambolata sentendo come un blocco ad agire (a dire il vero questo mi succedeva anni fa);il giorno successivo la sera ero nervosa e angosciata senza motivo,la notte ho avuto quasi un attacco di panico e ho dovuto prendere recovery quattro volte cprima che facesse effetto,l’angoscia era fortissima e sentivo come un dolore al plesso solare, quasi come se una forte corrente o vibrazione o vortice lo stesse attraversando, hp dovuto concentrarmi sulla respirazione e premere con le mani sul plesso solare per smorzare la tensione, ero terrorizzata e sul punto di svegliare mio marito,poi grazie a recovery mi sono calmata.ovviamente ho interrotto il trattamento e ho paura di riassumere questo fiore. Prima di tranquillizzarmi e tornare in me ci sono voluti due giorni.avete qualche spiegazione per quello che é successo e qualche consiglio da darmi?pensavo che aspen non desse questi effetti essendo un fiore esteriore.grazie

  2. Matteo ha detto:

    Le abbiamo risposta in altra rubrica.

    Un cordiale saluto.

    Matteo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.